Rafforza la brand loyalty dando la possibilità agli utenti di controllare i propri dati raccolti

Stabilire la fiducia attraverso la trasparenza

A causa del numero crescente di violazioni dei dati e dell’uso improprio delle informazioni personali, la gestione della privacy è una parte essenziale del moderno panorama del marketing.

Il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) è stato in gran parte percepito come una questione giuridica, per via delle multe che possono essere imposte a causa di non conformità, ma ha anche creato l’opportunità per i marchi di costruire una maggiore fiducia con i propri utenti. Infatti, secondo una ricerca condotta da iProspect, l’88% dei marketer globali afferma che la fiducia è una priorità nel 2019 per la quale si sta cercando di costruire questa fiducia attraverso credibilità, pertinenza e affidabilità.

Alimentati dalle leggi sulla privacy come il GDPR, la maggior parte dei marketer si sta rivolgendo a soluzioni come TrustCommander, che avvertono gli utenti di siti web e applicazioni mobili quando i loro dati personali vengono catturati, memorizzati e condivisi con terze parti.

Rafforza la fiducia degli utenti attraverso la raccolta dei consensi

Sebbene esistessero molto prima che il GDPR fosse concepito, le piattaforme di gestione del consenso (o CMP) come TrustCommander sono divenute più popolari da quando la maggior parte degli editori (o dei responsabili del trattamento dei dati) le utilizza per aderire a una lista sempre più ampia di leggi sulla privacy. Non solo forniscono l’infrastruttura tecnica necessaria per la conformità, ma la maggior parte delle CMP aderisce all’Interactive Advertising Bureau Europe consent framework, che standardizza il processo per ottenere il consenso dei consumatori a raccogliere e condividere i loro dati con i fornitori ad tech.

Le CMP automatizzano gran parte del processo di autorizzazione, ma rimane a carico dei marketer:

  • Determinare la versione del consenso che intendono offrire (di base, intermedio o avanzato)
  • Garantire che le politiche di raccolta, archiviazione e condivisione dei dati siano conformi agli standard internazionali di pubblicità digitale
  • Garantire l’osservanza delle leggi sulla privacy e stabilire e mantenere prove cartacee di conformità. TrustCommander impedisce l’esecuzione di tag che non sono stati esplicitamente autorizzati dagli utenti, garantendo ai marketer che le loro politiche di raccolta dati siano rispettate.  Inoltre, TrustCommander lavora con tutte le soluzioni di gestione dei tag, incluso Google Tag Manager. Può anche gestire tag stand-alone che non sono inclusi nei contenitori di tag.

Un team di consulenti esperti ti fornirà

  • Una valutazione gratuita del rispetto della privacy e del consenso
  • Best practices e informazioni specifiche
  • Casi di studio e testimonianze dei clienti con cui abbiamo collaborato e e come li abbiamo aiutati a superare le loro sfide
  • Un preventivo gratuito che supporti i tuoi risultati aziendali desiderati

Contattaci

Valutare la fiducia degli utenti con le dashboard e i report

Il “Consent Rate” dell’utente è una metrica basata sul tempo, attivabile, che può essere monitorata su tutti i dispositivi e canali. La percentuale di consenso è un indicatore della fiducia degli utenti nel tuo marchio. Una bassa percentuale di consenso significa probabilmente che gli utenti non si fidano del tuo marchio per quanto riguarda i loro dati personali, il che influenza direttamente la tua capacità di monetizzare le tue proprietà attraverso la pubblicità a pagamento (se gli utenti non ti danno il loro consenso a raccogliere, memorizzare e condividere i loro dati, la tua capacità di addebitare sugli annunci mirati sarà limitata). Al contrario, un’elevata percentuale di consenso significa che gli utenti si fidano del tuo marchio e del tuo utilizzo dei loro dati, il che aumenta la probabilità che ritornino nel sito web. Questo ti permetterà anche di ottenere prezzi più elevati dai tuoi inserzionisti.

Gli esperti di marketing possono misurare il tasso di consenso e altro ancora grazie a TagCommander. Possono anche costruire dashboard per osservare le tendenze e confrontare i loro risultati con gli standard del settore.

Rimanere conformi durante l’intera evoluzione delle leggi sulla privacy

La tutela della privacy e la protezione dei dati sono preoccupazioni importanti sia per i consumatori che per le imprese, a causa dell’aumento delle violazioni e dell’uso improprio dei dati personali da parte delle piattaforme social. Di conseguenza, abbiamo assistito a un moltiplicarsi di leggi: dal GDPR in Europa, al California Consumer Privacy Act (CCPA) negli Stati Uniti, all’Act on the Protection of Personal Information (APPI) in Giappone, per citare solo alcuni esempi.

Tuttavia, l’attuale mancanza di indicazioni operative e le discussioni in corso tra le autorità di regolamentazione e le società implicheranno probabilmente una continua evoluzione delle leggi sulla privacy. Ciò rende importante che i marchi adottino una soluzione flessibile che consenta loro di modificare le politiche di consenso, raccolta e condivisione dei dati man mano che le leggi maturano e ne vengono emanate di nuove. TrustCommander offre questa flessibilità. Infatti, il suo approccio WYSIWYG offre agli utenti aziendali la possibilità di implementare e modificare i loro requisiti di consenso senza richiedere risorse IT.

Conformità col TCF e IAB Europe

Come accennato in precedenza, TrustCommander è uno dei pochi CMT conformi ai Transparency and Consent Framework di IAB Europe.

L’obiettivo di questo framework è quello di far sì che l’intero settore della pubblicità digitale sia conforme al GDPR standardizzando il processo per ottenere il consenso a raccogliere, archiviare e condividere i dati dei consumatori sia sul web che sulle proprietà mobili. Il Commanders Act è orgoglioso di essere un leader nel campo della privacy dei consumatori e nella trasparenza della raccolta dati.

Il nostro team di consulenti è a vostra disposizione per aiutarvi a sfruttare tutte le potenzialità della soluzione.

Contattaci