12 Mar

Commanders Act si conferma leader europeo nella gestione dei dati

  • Marzo 12, 2019

Con una crescita di quasi il 30% nel 2018, l’azienda si afferma rispetto ai competitor in Francia e in Europa

Milano, 12 marzo 2019 – Commanders Act – fornitore di soluzioni SaaS specializzato nella gestione dei tag e dei dati – annuncia risultati estremamente positivi per l’anno 2018. Con oltre 450 clienti, una crescita di quasi il 30% e un aumento della quota di fatturato generato all’estero, Commanders Act ha superato i suoi obiettivi annuali dopo aver firmato diversi contratti importanti in Francia e in Europa. Riconosciuto da Gartner come uno dei principali player nel panorama dell’“Enterprise Tag Management” e delle “Customer Data Platform” (gestione dei tag per aziende e delle piattaforme dati dei clienti), Commanders Act ora dispone di considerevoli risorse per accelerare la sua crescita negli anni a venire.

Un 2018 caratterizzato da una forte crescita, in Francia e all’estero

Alcune delle notizie più importanti del 2018 hanno riguardato la gestione dei dati e il tema della privacy. Al giorno d’oggi, la strategia di marketing di un’azienda dovrebbe vertere, tra le altre cose, proprio sulla capacità di gestire i dati dei propri clienti, attuali e potenziali.

Con un tasso di crescita di quasi il 30%, negli ultimi mesi Commanders Act si è confermato leader francese ed europeo nel settore della gestione di tag e dati. Il Barometro CMP, pubblicato dallo IAB France’s Privacy Work Group, ha mostrato come, considerando i primi 100 vendor, Commanders Act detenga una quota di mercato pari al 35% per quanto riguarda i servizi di CMP (Consent Management Platform). Seguendo le orme di diversi editori, un’importante società audiovisiva francese ha recentemente scelto la piattaforma di gestione dei tag di Commanders Act per le sue esigenze nel data management.

Commanders Act ha, inoltre, registrato un aumento del proprio fatturato generato all’estero: in particolare, l’azienda ha acquisito due nuovi clienti di alto profilo nella travel industry: la seconda più grande realtà al mondo per quanto riguarda i viaggi online, con sede a Londra, e il più grande retailer online di biglietti aerei, con sede in Spagna. Proprio qui l’azienda prevede l’apertura di nuovi uffici.

Commanders Act si concentra sulle piattaforme per la gestione dati dei clienti

Indicata da Gartner come uno dei principali provider europei di Customer Data Platform, a differenza di quanto propongono i grandi portali di Cloud Marketing o altre realtà più verticali, Commanders Act offre una suite di soluzioni nativamente integrate. Ideate partendo proprio dalla volontà di dare alle aziende la possibilità di lavorare in modo più intelligente ed efficiente con i dati in loro possesso e garantendo al tempo stesso la conformità alle più recenti leggi sulla privacy, le soluzioni di gestione dei dati e dei tag sviluppate da Commanders Act sono già state scelte da 450 aziende in Francia e in Europa. “Il nostro approccio globale e focalizzato sulle persone, insieme alla nostra competenza unica nella gestione dei tag, ci consente di fornire soluzioni potenti per la gestione dei dati”, spiega Michael Froment, CEO e co-founder di Commanders Act. “È questo che oggi ci permette di distinguerci dai vari competitor”.

Il 2019: un anno all’insegna dell’accelerazione e dell’innovazione

Il 2019 si prospetta come un anno molto promettente per Commanders Act con una strategia che mette al centro l’innovazione. Il team di Ricerca e Sviluppo è al lavoro per l’introduzione del marketing predittivo nella Customer Data Platform dell’azienda. “Oltre a raccogliere gli asset dei dati dei nostri clienti, introdurremo l’intelligenza artificiale e la tecnologia predittiva attraverso una serie di algoritmi di machine learning”, spiega Michael Froment. “Possiamo già rivelare che le prime applicazioni hanno prodotto risultati sorprendenti, che saranno di grande beneficio per il marketing e le vendite dei nostri clienti”.

Un altro fattore di crescita è legato alla conformità al GDPR (General Data Protection Regulation), che quest’anno dovrebbe crescere in maniera considerevole. Riconosciuta lo scorso giugno dallo IAB Europe come Consent Management Provider (CMP), Commanders Act continuerà a mettere a disposizione dei clienti un’expertise unica nella gestione dei dati digitali, sia per quanto riguarda la conformità alla normativa, sia in termini di trasparenza nei confronti di utenti e clienti.

Per non perdere nessuna delle ultime notizie di Commanders Act, iscriviti alla nostra newsletter!