Conformità GDPR: Google non pensa a inserzionisti e publishing partner

28 Marzo 2018 | 1712 0

La piattaforma di gestione dati di Commanders Act colma le lacune della Google Analytics Suite 360 in materia di protezione dei dati

Milano, 28 Marzo 2018 – Commanders Act, fornitore europeo di soluzioni aziendali per la gestione di tag, dati e customer journey, fornisce supporto immediato a tutti gli inserzionisti e i publishing partner di Google per l’implementazione e il rispetto di tutte le disposizioni del Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR). Google ha reso note le modifiche alle sue norme pubblicitarie* venerdì scorso: interessano tutti i publishing partner e gli inserzionisti online che utilizzano la Google Analytics 360 Suite. Dovranno adottare misure indipendenti per ottenere il consenso degli utenti web al trattamento dei dati a fini pubblicitari, in conformità con le norme sulla protezione dei dati. In caso contrario, Google Analytics dovrà essere disattivato dal rispettivo sito web entro la scadenza fissata per la GDPR: il 25 maggio. Commanders Act offre l’unica piattaforma di gestione dati attualmente presente sul mercato che consenta alle aziende di implementare le proprie misure di marketing online nel rispetto della GDPR.

La GDPR mira a garantire che i visitatori di un sito web diano il consenso al trattamento dei propri dati personali sulla base di informazioni sufficienti prima che questi vengano elaborati. Ciò presuppone che il visitatore venga informato sia del tipo di dati raccolti che delle finalità del trattamento degli stessi. Per fare questo, deve poter aprire il menu del Privacy Center per selezionare le singole categorie di dati. L’utente può quindi fornire il proprio consenso seguendo il percorso di navigazione o cliccando su “OK”.

Il modulo di Consenso per l’uso dei cookie “Privacy” di Commanders Act garantisce che l’utente dia il proprio consenso conformemente alla GDPR per tutte le soluzioni di marketing implementate, tramite la gestione dei tag sul sito web e all’interno dell’app. Ciò significa che anche i tag della Google Analytics 360 Suite possono essere controllati e monitorati in modo mirato.

Grazie all’integrazione nativa di questa soluzione e al TagManagement, Commanders Act ricopre una posizione unica sul mercato: l’avviso per il consenso (Consent Banner) di Commanders Act indirizza il visitatore al Privacy Center, dove può gestire le impostazioni dei propri cookie personali. Sulla base della selezione effettuata dall’utente, il Tag Management attiva solo le soluzioni o le famiglie di soluzioni per le quali il visitatore ha dato il suo consenso esplicito dopo aver preso nota delle informazioni rilevanti. Quindi è solo per queste soluzioni che vengono eseguiti i tag, inseriti i cookies nel browser, che le informazioni richieste vengono elaborate dal team marketing e il valore richiesto comunicato.

Google Analytics ha una quota di mercato stimata superiore all’80%; il software viene utilizzato per l’analisi del comportamento degli utenti da oltre 10 milioni di siti web*. L’annuncio di Google metterà molte aziende di fronte a nuove sfide“, afferma Marco Frassinetti, Country Manager Italy di Commanders Act. “Con la nostra piattaforma di gestione dati siamo in grado di colmare il divario nello scenario della protezione dei dati. La nostra soluzione è già conforme alla GDPR”.

Dopo aver ricevuto il marchio di certificazione per la protezione dei dati ePrivacyseal nell’aprile 2017, dall’inizio del 2018 Commanders Act soddisfa tutti i requisiti della GDPR in materia di infrastrutture, condizioni generali di contratto, documentazione e procedure di elaborazione dei dati.

Annuncio di Google

Fonte statistiche della quota di mercato di Google Analytics 360 Suite

 

Per non perdere nessuna delle ultime notizie di Commanders Act, iscriviti alla nostra newsletter!