Webinar - 30 marzo 11h - Data Governance Episodio 1 - I dati come asset: come integrarli e gestiri in sicurezza per aumentare la conoscenza dei clienti

Archivi: Cas clients

FLOA Bank

Nel giro di alcuni anni, FLOA Bank, precedentemente conosciuta con il nome di Banque Casino, si è affermata come un operatore chiave del mercato delle agevolazioni di pagamento. Con più di 3 milioni di clienti, FLOA Bank si distingue per innovazioni che puntano interamente sul digitale,

Mini prestiti istantanei, pagamenti frazionati, carte bancarie con cashback… Nel corso degli anni, FLOA Bank ha introdotto numerosi prodotti, ogni volta con lo stesso imperativo: ottimizzare i funnel di conversione. Una sfida alla quale il leader delle agevolazioni di pagamento risponde con Commanders Act.

 

Moniwan

Moniwan, marchio del Gruppo La Française, detenuto principalmente dal Crédit Mutuel Nord Europe, ha scelto come terreno di gioco il settore immobiliare, e in particolare quello del mercato delle SCPI

Comprendere e ridurre i TouchPoint all’interno della Customer Journey di 30 giorni, necessari per convertire la sottoscrizione al servizio. È questo l’obiettivo di Moniwan, punto di riferimento sul mercato del credito immobiliare.

 

Armée de Terre

Con migliaia di assunzioni da effettuare ogni anno nell’ambito di varie professioni, l’Esercito francese si affida alla CDP (Customer Data Platform) di Commanders Act per segmentare le audience e razionalizzare le attivazioni.

 

CMNE

Il gruppo bancario unifica e attiva i propri dati digitali per permettere una maggiore efficacia dei customer journey

UNA RETAIL BANK PRESENTE IN 3 PAESI

Crédit Mutuel Nord Europe (CMNE) è un leader nella fornitura di servizi bancari e finanziari retail attivo nel nord della Francia, in Belgio e in Lussemburgo.

CMNE ha un’elevata presenza territoriale con 255 punti vendita nella sola Francia e offre i propri servizi ad oltre 1,6 milioni di sociclienti.

MIGLIORARE L’EFFICACIA DELLE VENDITE CROSS-CHANNEL

Come diverse altre aziende del settore bancario, CMNE si trova ad affrontare una riduzione del traffico fisico presso i punti vendita.

Oggi, meno del 20% dei suoi clienti visitano regolarmente le sue sedi commerciali. Infatti, il passaggio al digitale e i cambiamenti nello stile di vita hanno spostato la maggior parte delle transazioni generali sugli sportelli automatici e sull’internet banking.

Di conseguenza, il settore sta cercando di aiutare i clienti a scoprire i nuovi prodotti senza l’intermediazione personale di un funzionario clienti.

SFRUTTARE IL TRAFFICO E I DATI WEB

    • La maggior parte di visite non vanno oltre l’area di gestione dei conti correnti del sito; il tempo speso nelle aree più tipicamente commerciali del sito è minimo.
    • Le limitazioni di sicurezza unite alle elevate aspettative dei clienti in materia di privacy dei dati rendono difficile allineare dati digitali e dati CRM.

ASSUMERE UN APPROCCIO DI MARKETING GUIDATO DAI DATI

CNME ha mosso i suoi primi passi nel marketing comportamentale basato sui trigger a metà del 2014.

Incoraggiata dai risultati, la società desiderava fare un uso più ampio di tale approccio. Rémi Deltombe, Project Manager Digital/eCRM di CMNE spiega: “Per maggiore flessibilità e per estendere il processo, abbiamo iniziato a strutturare la nostra raccolta dei dati e la loro attivazione con Commanders Act.”

ALLINEARE L’APPROCCIO DIGITALE E CRM

CMNE gestisce diversi touchpoint nei confronti dei propri clienti esistenti e potenziali: punti vendita, funzionari di assistenza clienti, invio di posta, SMS, internet, app mobile, social network ed email. Al fine di riconciliare i dati CRM con i dati digitali senza compromettere la sicurezza, è stato implementato un ID cliente cifrato.

“Siamo in grado di unire i nostri approcci di CRM e di web marketing. Le capacità di gestione dei dati di Commanders Act ci consentono di implementare campagne più rilevanti e automatizzate, basate su trigger comportamentali che dimostrano un interesse, invece che sulla semplice definizione dei target”, dichiara Rémi Deltombe.

CMNE può ora fondere i propri dati digitali con i dati CRM per fornire un percorso di verifica completo, il tutto rendendo totalmente anonimi i dati in transito.

RISULTATI

L’azienda adesso raccoglie dati dei clienti unificati, che utilizza per migliorare la personalizzazione del sito. In particolare, l’azienda può rilevare l’intento online per organizzare customer journey cross-channel coerenti ed efficaci.

“Commanders Act ci fornisce una piattaforma complessiva di gestione dei dati su misura per i processi rigorosi e per i requisiti di sicurezza del nostro ambiente di retail banking. Abbiamo tagliato i tempi necessari per impostare i trigger e, soprattutto, abbiamo a disposizione una soluzione efficace per raccogliere, elaborare e sfruttare i nostri dati”, afferma Rémi Deltombe.

Le nuove campagne multicanale che utilizzano trigger comportamentali forniscono tassi di risposta 3 volte superiori rispetto alle classiche campagne segmentate (tasso di apertura 66% e tasso di clic 14%). Adesso, sono necessarie solo alcune ore per impostare nuove campagne, rispetto ai diversi giorni richiesti in precedenza.

 parcours multicanal Esempio di un customer journey multicanale reso possibile: rilevare i clienti che dimostrano interesse per un prestito auto e guidarli alla conversione.

Sorgenia

Sorgenia è un fornitore italiano di energia che ha approfittato della piattaforma Commanders Act per personalizzare la propria offerta e migliorare il proprio servizio clienti.

Tre le maggiori sfide individuate dalla società:

      • sfruttare tutte le possibilità del digitale per rispondere alla transizione verso il mercato libero dell’energia;
      • acquisire nuovi clienti;
      • preparare un servizio di assistenza completo che abbracci l’intero customer journey.

Promod

Promod is a French women’s fashion brand that manages 11 e-commerce sites and 652 stores in 29 countries. The brand is intimately involved in omnichannel marketing every day, and its main challenge is generating online traffic to boost revenue in its stores.

As a result, Promod needs to track customer conversions from the stores and thereby manage its audiences as part of a real omnichannel strategy.

Promod has launched a major project based on the Commanders Act CDP (Customer Data Platform).

In order to access the content, you can fill in the following survey and get to know how Promod improved its resultats, both online and in store:

CMNE

Crédit Mutuel Nord Europe è un gruppo bancario leader nel settore delle Banche e Assicurazione, con presenza nel nord della Francia, in Belgio e in Lussemburgo. Il CMNE è attivo con 527 punti vendita e offre i suoi servizi a 1,7 milioni di clienti.

Nel 2016, il CMNE nota che solo il 21% dei suoi clienti si reca in agenzia, mentre il 97% del suo traffico web si concentra sulla consultazione dei conti.

Come fare per far tornare i clienti in agenzia? Per rispondere a questo quesito, il gruppo CMNE ha scelto di capitalizzare i suoi dati per mezzo di una CDP (Customer Data Platform).

 

PixartPrinting

L’azienda leader nella stampa dal web B2B ottimizza le proprie leve di marketing ottenendo un incremento del fatturato del 5%.

L’INNOVATORE NELLA STAMPA DAL WEB B2B

Pixartprinting sta rivoluzionando il settore della stampa dal web B2B.

Originariamente un’azienda tipografica a gestione familiare, Pixartprinting ha iniziato la propria trasformazione digitale nel 2000 con un modello di vendita basato sul web e concentrandosi sull’automazione dei processi.

Con una leadership incontestata nel sud dell’Europa, dal 2014 la società sta perseguendo la propria espansione nell’ambito del gruppo Cimpress, il leader mondiale nella personalizzazione di massa: una società quotata al Nasdaq con oltre 1,5 miliardi di dollari di fatturato.

PREPARSI ALLA CRESCITA

Pixartprinting, attualmente, sta crescendo del 30% ogni anno. L’azienda desiderava risolvere alcuni problemi tecnici determinati dalla propria espansione internazionale, implementando un approccio di gestione dei tag e gestione dei dati. In particolare, intendeva:

    • ottimizzare il ROI delle proprie soluzioni di marketing generalizzando un approccio “prova e impara”.
    • unificare la raccolta e l’analisi dei dati, che era spesso frammentata e gestita in silos.
    • accelerare i tempi di caricamento, che iniziavano a essere influenzati da problemi di JavaScript.

PORTFOLIO DELLE SOLUZIONI DI MARKETING OTTIMIZZATI

Un lancio efficace richiede che Pixartprinting implementi e corregga le proprie soluzioni di marketing il più rapidamente possibile. Andrea Pizzola, Direttore Sales & Marketing, comprende bene tale meccanismo: “Gestiamo già 20 siti localizzati e abbiamo bisogno di accelerare i nostri lanci per ottimizzare ciascuno di essi continuamente allo scopo di controllare il ROI.”

Pixartprinting utilizza diverse soluzioni di retargeting. Ma come riconoscere le soluzioni più performanti, nonostante i diversi algoritmi e metodi di offerta?

“Nel selezionare nuovi partner, TagCommander ci consente di impostare test A/B molto semplicemente per mezzo di cookie split. Possiamo così testare le soluzioni senza sforzi aggiuntivi e rendere velocemente concrete le nostre scelte”, afferma Andrea Pizzola. “Quindi con MixCommander otteniamo una visione analitica del contributo di ciascun partner e dell’evoluzione complessiva.”

UNIFICAZIONE DELLA RACCOLTA E DELL’ANALISI DEI DATI

Con un ecosistema di oltre 50 soluzioni di marketing, tra cui Salesforce Marketing Cloud, Optimizely, Google AdWords, Criteo, Sociomantic e Zebestof, per citarne solo alcune, comprendere le loro interazioni era fondamentale.

“Commanders Act rende la raccolta dati più coerente e più affidabile. Adesso possiamo capire meglio il comportamento dell’audience e le interazioni tra i touchpoint”, afferma Andrea Pizzola. “Possiamo tracciare le conversioni post-view all’interno dello stesso funnel, nonché in altri canali quali PPC, SEO e social. Ciò ci ha consentito di dimostrare il valore e di giustificare i nostri investimenti nella pubblicità display.”

“Oltre ai basket e al fatturato per canale, possiamo analizzare le metriche anche in base alla fase del funnel o confrontando i nuovi clienti con quelli esistenti, nonché applicare diversi modelli di attribuzione a piacere. Abbiamo conseguito la capacità di analizzare le visite e il comportamento con i nostri consueti segmenti e cluster CRM”.

TEMPI DI CARICAMENTO DELLE PAGINE ACCELERATI

L’ottimizzazione dei tempi di caricamento è un obiettivo costante. Andrea Pizzola prosegue nella spiegazione: “La nostra piattaforma deve gestire sempre più domini e sempre più tag. Andando avanti, abbiamo bisogno di garantire la performance dei tempi di caricamento. Ciò non solo favorisce la user experience, ma ha dimostrato di avere effetti molto positivi sul nostro posizionamento nelle ricerche.”

“Le prestazioni tecniche di Commanders Act e la competenza dei suoi team sono stati fondamentali nel determinare la nostra scelta”, dichiara Andrea Pizzola. “Commanders Act è stato capace di adattarsi al nostro ambiente di e-commerce proprietario, collaborando sia con i team di marketing che con quelli tecnici. Quando abbiamo voluto integrare tag che non erano già inclusi nella relativa libreria, sono stati a nostra disposizione per inserirli velocemente. È uno dei motivi del nostro elevato grado di indipendenza odierno.”

In termini di agilità e tempo risparmiato, Commanders Act è divenuto uno strumento essenziale all’interno dell’organizzazione. “Commanders Act ci aiuta ad adattarci quando entriamo in nuovi paesi. Essere in grado di ottimizzare il nostro mix di soluzioni per specifico mercato ci ha permesso di ottenere un aumento del fatturato dal 2 al 5%”, afferma Andrea Pizzola.

Per non perdere nessuna delle ultime notizie di Commanders Act, iscriviti alla nostra newsletter!  

© Commanders Act. Tutti i diritti riservati.
Powered by CREAATION.